venerdì 27 giugno 2008

Saper fare di conto

Oggi facciamo un po' di conti.
Vado a memoria ma mi riprometto di avvalorare le cifre con prove tangibili.
Provo a fare un confronto tra il 1990 (ah, cari diciottanni!) e il 2008.
1990
Lo stipendio di un professore è pari a 1.400.000 Lire al mese.
Un ghiacciolo costa 200 Lire.
Una casa costa 120.000.000 di Lire.
Il valore di uno stipendio da professore è:
7.000 ghiaccioli
con 86 mensilità compra una casa.
2008
Lo stipendio di un professore è pari a 1.700,00 Euro al mese.
Un ghiacciolo costa 1,00 Euro.
Una casa costa 280.000,00 Euro.
Il valore di uno stipendio da professore è:
1.700 ghiaccioli
una casa si compra con 165 mensilità.

Accidenti, dico io!

venerdì 20 giugno 2008

Venerdì

Caldo killer, acqua assassina, allarme siccità!
Dio bono, e che succede?
Si è formata una nuova banda di spietati malavitosi?
Niente paura: è scoppiata la bomba... ehm l'estate volevo dire!
E come ogni anno i quotidiani scrivono pagine, pagine e ancora pagine, e i TG ci riempiono la testa di parole, parole e ancora parole.
Io, sinceramente, me ne fotto, ma si sa, io sono un superficiale.
Intendiamoci il caldo lo patisco a bestia! La piaggia mi fa girare le scatole! La siccità non l'ho mai patita, ma quando mi sveglio di notte che ho sete son minuti difficili! Però ho accettato che a volte piove di brutto e le strade di allagano; altre volte c'è un caldo che ci si scioglie e generalemente succede nei mesi estivi. Ho anche fatto mio che talvolta piove poco e l'acqua scarseggia. E' già più complicato capire come, dopo l'acqua assassina possa arrivare l'allarme siccità, ma ribadisco la mia superficialità.
In ogni caso, se mi trovassi ad avere poche idee per questo blog, non escudo la possibilità da parte mia di scrivere anche sull'emergenza criminalità :)

venerdì 13 giugno 2008

Abbronzati fino a 68 volte in più!


Qualcuno di voi si è già imbattuto nei cartelloni pubblicitari di questo splendido prodotto abbronzante?
Beh... il cartellone oltre all'immagine che vedete, recita "Abbronzati fino a 68 volte in più!"

Wow wow wow vien da dire, no?
Che poi, guardandomi la mattina allo specchio, bianco come un cadavere, nella mia semplicità mi basterebbe essere un po' più abbronzato... Non so quantificarlo, perché se son bianco cadaverico, che vuol dire essere abbronzato il doppio? Dalle mie parti il doppio di zero fa sempre zero!

Ma qui, stiamo parlando con dei professionisti... Che si rivolgono a chi già è del giro. Che quindi è un po' abbronzato, ma dal (dio) Sole chiede di più! Esige di più! E quindi, per loro, il doppio della melanina prodotta vuol dire essere due volte più nero... E il triplo... Beh, il triplo è ancora più nero! E allora, magari, qualcuno che sa valutare gli effetti di 68 volte di più c'è! E quel qualcuno apprezza di sicuro lo sforzo che la casa farmaceutica ha fatto!

Si, va bene... però... se leggo con attenzione il cartellone, il 68% di qualcosa non è 68 volte tanto!!!!!!!!

Versi vari

Stamattina, aspettando il treno, ho utilizzato i potenti mezzi che la tecnologia più avanzata mette a disposizione: la radio del mio cellulare!
Inforcate le cuffiette accendo su Radio DJ (http://www.radiodj.it/) e la canzone che passava in quel momento diceva più o meno così: badabum badabum badabum cià cià.
Penso sia bella, o quantomeno che piaccia. Insomma, la passano su uannescion-uanstescion!!!

In ogni caso, alla mia bimba di quindici mesi, stiamo cercando di far ripetere iabadabadabaduu, che nella realtà dei primi mesi sembra più facile che "papà".
Chissà che non ci tiri su due soldi anche lei.

giovedì 12 giugno 2008

Pallanuoto e crociere

Eccoci qui!
Apriamo il blog!

E lo apriamo già col belino di traverso... Come diciamo noi fini in quel di Genova.

Antefatto
Sono andato a giocare a pallanuoto e ho dimenticato il costume negli spogliatoi (cazzi miei! Lo accetto)

Fatto
Scrivo una email alla lista degli "amici della pallanuoto" chiedendo se qualcuno avesse, per caso, intravisto un costumino solo soletto lamentarsi.
Mi viene poi in mente di chiedere agli amici (appunto) della pallanuoto, se qualcuno fosse interessato ad eventuali offerte sulle crociere che mi fossero arrivate (chi legge sa di cosa sto parlando, no?).
Un tizio, niente nomi, per carità, mi risponde (tutti in copia) più o meno così (vado a memoria): "Paolo, non avevo intenzione che tu usassi la lista degli amici della pallanuoto per scopi commerciali. Non mi aspetto che tu risponda basta che ne prendi atto".
B-E-L-I-N! Penso io!
Da gran signore rispondo solo a lui spiegandogli che probabilmente non aveva capito molto bene... Che a me non viene in tasca niente ma avendo questa opportunità mi faceva piacere condividerla. Aggiungo che generalmente la cosa è molto gradita... E comunque mi scuso (ironico ma senza sguardi l'ironia non la trasmetto)
Finisce rispondendomi "Prego. Per me nessun problema"
Nel frattempo qualcuno risponde ancora spiegando al tizio le mie intenzioni (grazie D.).

Prologo
La risposta che avrei voluto mandargli perché tutti la leggessero:
"Chiariamoci: i dipendenti Costa hanno la possibilità di estendere a famigliari e amici delle offerte sulle crociere, con sconti che arrivano anche al 50/60%.
Mi è venuto in mente di chiedere agli amici (appunto) della pallanuoto, se qualcuno potesse essere interessato, senza alcuno scopo di lucro da parte mia. Ce lo diciamo? Diciamocelo: per gentilezza, perché mi sembrava un pensiero carino... Chi fosse stato interessato avrebbo soltanto avuto da dirmelo. Chi no, avrebbe semplicemente ignorato la mia domanda.
L'accusa da te rivoltami è cafona e oltremodo offensiva. La motivo (non giustifico) con una tua non comprensione dei fatti. Cosa leggittima da parte tua, ci mancherebbe, ma che ti espone a evitabili brutte figure!
Non pretendo scuse pubbliche, considererò sufficienti quelle private."
Evaffanculo! Mi son tolto la soddisfazione...
:)

Di violenza, di vittime, di carnefici e di matematica

Ci sono temi sui quali non si deve fare filosofia. La violenza è uno di questi argomenti. La violenza è violenza e la violenza ha un colpe...