giovedì 8 luglio 2010

Sarà per aver quindici anni in meno...

... e avere tutto per possibilità.
Così cantava un Guccini poco più giovane di me adesso.
L'età avanza. Non è tanto una questione di consapevolezza, quanto di saperlo accettare.
Insomma, so di avere una certa età anagrafica ma, ragazzi, dentro mi sento ancora un ragazzetto.
Questo sono certo lo pensi ogni persona al mondo...
Eppure io mi guardo allo specchio e vedo sempre il ragazzo che ero (ecco qui, non ho scritto che sono!).
Ma:
- la mattina quando mi sveglio ho un forte dolore ai talloni. Roba da dover ruotare le caviglie un po' di volte prima di alzarmi e posarmi sui piedi.
- ci sono giorni in cui la schiena sopra la scapola destra mi brucia per via (amo pensare) di quello stiramento che mi feci anni e anni fa al mare tenendo il Lollo sulle spalle facendo la battaglia in acqua
- ho un continuo male alla coscia / chiappa sinistra che mentre cammino mi tortura
- sempre camminando (direi novità degli ultimi giorni) ho male alla pianta del piede destro (colpa delle scarpe mi dico)
- alle sette di mattina sono quasi sempre sveglio
- se mangio troppo pesante fatico ad addormentarmi

C'è il rischio che sia davvero vicino al mezzo del cammin di nostra vita

6 commenti:

andrea ha detto...

mi consoli. Anche io sto diventando un ricettacolo di dolori e sento sempre di più uno scollamento tra età del corpo ed età dello spirito. Però mi diverto ancora. A presto, Paolo

stefano ha detto...

Stefano

Regazzetto, hai usato il termine giusto, regazzetto dentro....poi l'altra settimana ho fatto una corsa contro mia figlia (19 anni...) e ancora la sto a cercà......ma la mente, quella si, rimane da regazzetto e so' contento così!

Vero ha detto...

Per non parlare di quei ragazzi che ti danno del lei e ti chiamano signore/a. Tra un po' ci lasceranno il posto sul bus.

Anonimo ha detto...

ahhh Paolino... anche tu fatichi a digerire .. la notte!! dopo le abbuffate serali...
cominciavo a rimanerci male quando mi prendevi in giro...
Camallo

Lapo ha detto...

E' gia' stato dimostrato che quella dello stiramento causato dall'aver preso sulle spalle il Lollo e' una balla.
Comunque, fino a che riesci a mantenere la flatulenza in pubblico, puoi considerarti "regazzetto".

adelaide ha detto...

Scusami, la il male alla pianta dell'ultima settimana non sarà semplicemente perchè hai inciampato sul tappeto rompendo le infradito???? forse fai più attenzione agli acciacchi di prima! cmq ti capisco, mi sono sposata da due mesi e già mi vedo la pancetta....pfiuuuu!!!

Di violenza, di vittime, di carnefici e di matematica

Ci sono temi sui quali non si deve fare filosofia. La violenza è uno di questi argomenti. La violenza è violenza e la violenza ha un colpe...