venerdì 9 ottobre 2009

Hasta Siempre

Secondo quanto sto sentendo in questi ultimi giorni devo essere felice e contento.
Insomma, vivo in un paese comunista, dove i giudici sono comunisti, i giornali e l'informazione è comunista e persino il Presidente della Repubblica è comunista! Insomma, un paese rosso come mai è stato... E io devo essere felice perché...
Beh, io sono Comunista!
Per quello che sto sentendo in questi giorni ho deciso che domani andrò a svaligiare una banca. Ci andrò col pugno chiuso, passamontagna indossato (che sa di subcomandante e quindi comunista) e imbracciando un bel Kalashnikov (arma di stampo sovietico e quindi comunista).
Quand'anche mi prendessero mi difenderei in tribunale appellandomi all'esproprio proletario e questi giudici comunisti non potrebbero che assolvermi, i giornali e le tv parlerebbero di me come di un eroe nazionale e alla peggio, se qualcosa non andasse per il verso giusto, il Presidente della Repubblica Comunista mi concederebbe la grazia!
Hasta la victoria Siempre!

3 commenti:

carlo lacava ha detto...

solo un comunista come te potrebbe andare a svaligiare una banca di sabato. Di sicuro i giornali e le tv ne parlerebbero!! :-))

Paolino ha detto...

Carlo Lacava è uno pseudonimo?
Insomma, ci conosciamo?
Cmq, hai ragione... Me ne sono accorto mentre scrivevo, ma o pubblicavo il post domenica, o mettevo lunedì prossimo come data del colpo!
In entrambi i casi il pathos ne avrebbe perso notevolmente.

martino lombardo ha detto...

dunque questo vuole dire essere "comunista"...
infrangere la legge e farla franca perche' tanto c'e' chi ti guarda le spalle?

...mai vantarsi! mai!

Hasta Siempre
:))

Una morte dignitosa

Il problema è che l'hanno umanizzato. E in un periodo come questo dove i nemici sono sempre più evidenti e i cattivi sempre più cattivi...