venerdì 8 ottobre 2010

La Iena

Sul treno che prendo tutte le mettine e passa ad Arenzano alle 7 e 46, a Voltri salgono due signore la più anziana delle quale è detta la Iena.
La Iena avrà sui 65 anni - anno più anno meno - e la sua amica direi sui 40 / 45 mal portati.
Sono amiche, non parenti ma si assomigliano. Quella somiglianza che è propria del cane e del suo padrone. Non so se rendo.
L'amica della Iena ha i capelli neri, sempre sporchi e spettinati. Si mangia le dita con una rabbia cruenta. La Iena porta capelli tinti color oro, ha gli occhiali e una smorfia costantemente incazzata!
La Iena conosce tutti i viaggiatori di questo treno e di ognuno conosce la fermata alla quale scenderà. Appena sale sul treno attiva il radar. Controlla tutti i posti occupati, adocchia i primi che scenderanno e vi si sistema in piedi vicino. Non sbaglia un colpo. Le volte in cui a Voltri resta in piedi, ci sta per una sola fermata. A Sestri è sempre già seduta.
Anche stamattina, che ho deciso di scrivere di lei, si è appena seduta, e siamo a Sestri.

2 commenti:

Lapo ha detto...

E' vero.
Ma e' stato bellissimo la settimana scorsa vedere che a Sestri e' rimasta in piedi mentre noi, alle spalle, le fregavamo il posto a sedere.
Siamo o no due gentlemen?

Anonimo ha detto...

Uhm.. Paolino e Lapo, secondo me le due tipe hanno colpito le vostre fantasie più maliziose.
tenetemi aggiornato, e se portano un'amica.... *_°
Camallo

Una morte dignitosa

Il problema è che l'hanno umanizzato. E in un periodo come questo dove i nemici sono sempre più evidenti e i cattivi sempre più cattivi...