mercoledì 25 febbraio 2009

Le bombe delle sei non fanno male



Ho scoperto tempo fa, parlando con il mio amico Pasquale A pa' Arena, perché le bombe delle sei cantate da Venditti, non fanno male.
Certo, è solo il giorno che muore, è solo il giorno che muore...
Non mi sono mai cimentato con i krapfen, e mi dispiace!
Prima o poi ci proverò, e probabilmente farò la versione cotta al forno...

2 commenti:

Vero ha detto...

Non ho capito

Paolino ha detto...

Vero,
aspetto un ignoto autorevole critico letterario che veda in questo mio sproloquio una qualche forma d'arte.
In ogni caso è tutto molto semplice... "E' solo il giorno che muore (due volte)" è semplicemente come Venditti termina la strofa.

Una morte dignitosa

Il problema è che l'hanno umanizzato. E in un periodo come questo dove i nemici sono sempre più evidenti e i cattivi sempre più cattivi...