domenica 15 marzo 2009

Cinque giorni dal Cuoco Nero

Eccoci qui!
Di ritorno da una settimana speciale...
Di questi giorni ho tenuto un diario, che ho aggiornato ogni sera.
Credo sia il modo migliore per condividere con chi ne avrà voglia le emozioni vissute in questi cinque giorni.
E' poca roba, ma credo che rappresenti al meglio le emozioni provate...
Buona lettura e... Benvenuti al Cuoco Nero.

LUNEDI'
Conosco il Cuoco Nero che mi presenta la cucina.
Conosco Irene (pasticceria) che mi fa fare la torta di carote: "A fa pure a mi nonna" me dice!


La faccio, ma non cresce come dovrebbe (ho smontato troppo gli albumi), però è buona.
La giornata è stancante: io, uomo da ufficio, patisco a stare in piedi undici ore!
Maurizio mi sa che mi vede stanco (aggiungete che ero in piedi dalle quattro del mattino) e mi offre la cena.
Alessandro (primi) mi aveva incuriosito con il risotto alle spugnole e una crema di zucca con ravioli all'amaretto cotti al forno.


Ci casco e ordino entrambi i primi. Stupendi!!! Ma scoppio! Arriva il dolce e la piccola pasticceria.
Peccato mortale: dal cuoco Nero non mi godo i dolci. Finisco in affanno.
Vado a letto alle 11 e crollo come un bambino.

MARTEDI'
Faccio un po' il turista: colazione a Villa Borghese con bombe alla crema e cappuccio.
Arrivo in tardissima mattinata. Giornata tranquilla.
Gianni (pane e pasticceria) mi insegna a fare i grissini.
Fa figo per le cene con gli amici!
Conosco Giulia e associo un'altra persona reale ad un sito www!
Con Maurizio, Gaia e Irene si ragiona sul mio Margarita.
Il Cuoco Nero non è del tutto convinto.
Ragionano tre teste che di pasticceria ne capiscono davvero. Io ascolto rapito.
"Il croccante di zucchero e sale è una genialata!" mi dice Maurizio.
Vale il prezzo di un qualunque biglietto!
Qualche esperimento sul biscotto al lime e niente più.
Il Margarita comincia a prendere forma nella testa di Maurizio. Forse ci siamo! Domani si prova.
Faccio gli gnocchi con Alessandro!!!
Eligio (secondi) mi fa assaggiare il maialino... Uno spettacolo!!!
Anche la serata si conferma tranquilla.
Durante le "pulizie" si chiacchiera di tutto e di più.
Saggio sociologico di Eligio sullo spunto del rapimento di De André (che in sottofondo canta le canzoni di "Storia di un impiegato").
Andrea (antipasti) mi da un passaggio in macchina.
Grazie mille, visto che tra l'altro piove!
Mi metto a letto ma non riesco a prendere sonno.
Mi passano per la testa idee perversissime: "Con quella cucina a disposizione potrei fare di tutto!". Mi scopro maniaco gastronomico.
Mi piacerebbe fare assaggiare a tutti loro la "bagna fredda". A casa l'ho fatta con discreto successo. Con i mezzi che offre la cucina del Cuoco Nero verrebbe per forza bene: cupole di gelatina al peperone, crema di peperoni, crostini di patate e gelato all'acciuga.
Mi piacerebbe... Chissà!
E' l'una e mezza e ho acceso la luce per scrivere questo diario.
Ovviamente sarà il primo post del blog al mio rientro.
A domani.

MERCOLEDI'
Mi mancano le mie pricipesse.
Lo so, sono solo tre giorni ma mi mancano.
Oggi abbiamo (io e Irene) preparato l'innesto di caramello salato per il Margarita. Forse domani lo finalizziamo. Chissà?
Domani vado con Maurizio a Gambero Rosso ché lui registra Dolcemente.
Non vado in trasmissione con lui nel suo programma e mi sembra anche giusto!
Oggi giornata relativamente tranquilla ma sono sempre più coinvolto nella cucina.
Alessandro mi fa partecipare e mi da un sacco di dritte. Idem Irene.
Ma sono tutti incredibilmente gentili. Se mi avvicino a chiunque ricevo sempre spiegazioni e suggerimenti.
Sono stupefatto dalla competenza di ognuno di loro. Non che avessi dubbi, ma non credevo che di cucina si potesse parlare in questi termini e dettagli, e per così tanto tempo.
Non so quanto saprò riutilizzarlo (strumenti così me li sogno), ma sto imparando un sacco di cose.
Venerdì proverò a far loro il pesto.
Quasi dimenticavo: stamattina turista e gesto di clamorosa ribellione.
Ho camminato per due ore per arrivare a Città del Vaticano.
Sono entrato in P.zza S. Pietro passando i controlli della Polizia: "Coltellini?", "No, no" rispondo io.
Mi fanno passare. Entro.
Faccio qualche passo e... Sputo per terra!!!
Ohhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh!
'Notte.
A domani

GIOVEDI'
Oggi giornata televisiva.
Praticamente tutto il giorno alla Città del Gusto.
Lo Chef ha registrato cinque puntate di Dolcemente. Esperienza divertente. Ho scoperto qualche "trucco" televisivo...
Mi invitano a "Questo l'ho fatto io" ma sono un po' in crisi.
Un'altra giornata di ferie è un po' dura. Vedremo.
Mi ha fatto compagnia Giulia che domani mi accompagna a comprare attrezzi tecnici all'ingrosso. Grazie!!!
Domani è l'ultimo giorno.
Beh, sono contento perché torno dalle mie principesse però la Cucina del Cuoco Nero mi mancherà.
Ma i saluti a domani!

VENERDI'
00.05 (di sabato mattina). Sono in treno.
Mi sono letteralmente incastrato nella cuccetta del treno. Carrozza 11 letto (basso) 62.
Sopra non c'è nessuno, ma ho paura che salga qualcuno più avanti.
Sono partito e lascio un po' di cuore nella cucina del Cuoco Nero.
Ho abbracciato e baciato tutti, ma con sentimento vero.
Mi mancheranno!
Abbiamo finalmente fatto il Margarita.
Io sono soddisfatto, spero anche lo Chef.
Stamattina Giulia mi ha portato in giro e ho comprato un po' di cose tecniche. E' stata gentilissima (grazie ancora).
Ho comprato l'aceto di riso (belin, fino a Roma dovevo andare!) così finalmente mi faccio il sushi per bene!
Irene oggi mi ha fatto "lavorare" e non so davvero come ringraziarla.
Gaia si è "sciolta".
E' una ragazza speciale ed è stata davvero gentile. Una padrona di casa eccellente. E' molto presa da questo lavoro e la capisco perfettamente. Grande responsabilità... ma lei è assolutamente all'altezza!
Poi fianco a fianco di Maurizio a "costruire" il mio dolce.
Impagabile e indimenticabile.
Foto di rito!

Bilancio positivissimo, ma c'era da aspettarselo.
In serata mi ha chiamato il Mikkio che mi sembra davvero felice per me. Mi ha fatto piacere.
Domattina riabbraccio i miei tesori. Mi siete mancate.

Fin qui le emozioni a caldo.

Grazie di cuore, Maurizio, per questa settimana indimenticabile.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Grazie Paolo per il report... è come se avessi vinto un po' anch'io... un abbraccio
kiara&giulia

Giulia ha detto...

Grazie a te della compagnia!
Ora non hai più scuse...dovrai fare un dolce eccezionale per questo giorno speciale: auguri alla tua principessa!
A presto Giulia

Paolino ha detto...

Grazie Kiara, spero di avervi trasmesso le emozioni di questi giorni...

Giulia, prego, è stato un piacere...
La torta lo fatta ieri (Sacher), e devo dire che il risultato è stato buono... Ho anche sfruttato subito lo stampo in silicone sfornando qualcosa come 50 financiers al cioccolato!!! wowowowow

Elle ha detto...

Che bell' esperienza devi aver fatto! Sono proprio content per te :-)
E poi.. wow.. Santin.. pagherei platino per conoscerlo.. per ora, mi accontento ( si fa per dire) di seguire " Dolcemente", di leggere il blog e facebook :-)
Ciao, complimenti ancora!

Guenda ha detto...

Allora:
1 - la foto te la potevi anche risparmiare
2 - si dice "la sa fa' pure mi' nonna!!"
3 - paolino c'è ancora da pulire la CELLA!!!!!!
Scemenze a parte, grazie mille per tutte le cose belle che hai scritto e non ci crederai mai, ma oggi in cucina abbiamo sentito la tua mancanza... belin!!!!!
Un bacione grande
irene

Paolino ha detto...

Ciao Ire',
sono andato sul tuo blog... Beh, sei un fiume di parole, eh? ehehe
Non ci crederai, ma oggi, anche voi mi siete mancati...
Scusa per il romanesco scadente, ma d'altra parte "mi sun de zena!!!".
Un bacione anche a te, e salutami tutti!!!!!

Tzun@mi ha detto...

Ho il fegato a marsupio, giusto a farti capire come rosico....hahahaha Un giorno so che mi reincarnerò in una mosca così anch'io potrò andare a curiosare nel sancta sanctorum dello chef....spero solo non mi spiaccichino per strada! Complimenti, per un attimo ero lì con te.....è stato bello.

Roberto ha detto...

belin paolo, non puoi capire l'invidia; non so cosa avrei dato per essere al tuo posto. l'unica soddisfazione è vedere che ti sei goduto l'esperienza alla grande!
grazie del resoconto che mi ha fatto sentire un po' lì con voi

Di violenza, di vittime, di carnefici e di matematica

Ci sono temi sui quali non si deve fare filosofia. La violenza è uno di questi argomenti. La violenza è violenza e la violenza ha un colpe...